Un bagno senza spigoli. Possibile?

 Home / Un bagno senza spigoli. Possibile?
10 dicembre 2018

Un bagno senza spigoli. Possibile?

L'esempio australiano raccontato da Simona.

PROGETTARE UN BAGNO SENZA SPIGOLI? QUESTO BAGNO DIMOSTRA CHE SI PUÒ, ELIMINANDO QUALSIASI ELEMENTO SQUADRATO DALL’ARREDO. SIAMO IN AUSTRALIA, IN UN’ABITAZIONE A DUE PIANI DEL XIX SECOLO CARATTERIZZATA DA PORTE AD ARCO E ARREDI VINTAGE IN LEGNO INTARSIATO.


TUTTO È STONDATO: LE PARETI DEL BAGNO, LA PORTA AD ARCO, IL GRANDE ARMADIO CONTENITORE, LA VASCA, LA SPECCHIERA, PERFINO IL DAVANZALE DELLA FINESTRA.


L’animo PINK emerge dalla scelta delle piastrelle vintage con pattern anni ’60/’70 e dalla laccatura interna del grande armadio contenitore sagomato perfettamente sulla parete, come fosse un abito su misura.  Il contrasto con il nero degli accessori (rubinetteria e portasalviette) gli dà un po’ di carattere.
Quello che non capisco è perché non andare fino in fondo, curando la scelta del lavabo e del vetro della doccia in modo che fossero coerenti con il resto del bagno senza spigoli. Avrebbero potuto progettare un top in legno sagomato come il mobile a parete, con due lavabi ovali; oppure optare per un piano su misura con lavabi integrati. Ecco, per me quel top lavabo squadrato toglie tutta la poesia.
Anche la doccia a quel punto avrei preferito progettarla con piatto doccia sagomato in angolo (si può, certo che si può) e con vetro stondato. Una volta progettato un bagno senza elementi squadrati così particolare avrei proprio esagerato insomma.
Che ne pensate?
Ah, ovviamente lo stesso appunto vale per gli spigoli dei portasalviette.


 


Fonte: https://www.besidebathrooms.com


 



 #term80 #australia #bagno #atuttotondo #design #nuoveidee